DistributoriallaSpina.it: inquino meno, risparmio di più

HomeAspetti burocratici

Il boom dei prodotti alla spina

 

In questi giorni è apparso, su diverse testate giornalistiche, un articolo relativo al boom di distributori di latte  alla spina in Toscana:la Regione registra oltre 30 mila litri di latte prodotti e consumati settimanalmente per un bacino di consumatori sempre più in crescita. Lucca con 10 distributori, Pisa con 8 e Firenze e Livorno con 5, Pistoia con 4, Massa Carrara e Siena con 3, le province dove il sistema di vendita diretta di latte alla spina è molto più di un semplice spot.

 

I distributori alla spina di latte crudo non sono però gli unici distributori alla spina presenti. A questi si affiancano, con notevole successo e sviluppo, i distributori di cereali, vino e detersivi e altri prodotti minori. Da qualche anno infatti sono aperti in Emilia Romagna i primi “supermercati a gettone” della Conad dove è possibile scegliere diversi prodotti dal fresco ai detersivi, dalla pasta ai prodotti per il corpo. Anche l'Auchan si è data da fare con la vendita di prodotti sfusi tramite dispenser. Il servizio è disponibile in un'area chiamata “self-discount”. Gli spazi dotati dei prodotti alla spina della Crai si chiamano “EcoPoint Crai”; qui si possono comprare a peso molti prodotti alimentari come caffè, cereali, pasta, riso, caramelle, legumi, spezie, frutta secca. La Coop Italia ha invece portato avanti il progetto sui detersivi. In alcune zone si possono inoltre acquistare anche acqua e vino alla spina.

La regione capofila dei detersivi alla spina è invece il Piemonte. Grazie a diversi progetti portati avanti dall'Amministrazione Regionale ad oggi sono state risparmiate più di 80mila bottiglie di plastica. Tradotto in parametri ambientali significa che in atmosfera non sono state emesse 13,4 tonnellate di CO2 e si sono economizzati poco più di 206 MW/h di energia elettrica e poco meno di 5 tonnellate di plastica.

Perché acquistare prodotti alla spina? Si hanno vantaggi per i consumatori (meno rifiuti, meno costo del prodotto, più praticità, più spazio), per i venditori (meno rifiuti, meno costi,  più praticità, più spazio) e per i produttori (meno rifiuti, meno costi di imballaggio, maggiore merce trasportabile). Secondo Coldiretti, oltre la metà dello spazio nella pattumiera di casa è occupato da scatole, bottiglie, pacchi con i quali sono confezionati i prodotti. Si va verso forme di distribuzione senza imballaggio. Meno packaging significa costi inferiori per tutti. La domanda che il consumatore si fa riguarda la qualità. A volte nei dispenser finiscono prodotti a marchio del supermercato, a volte i primi prezzi, ma talora anche quelli di qualità top. I detersivi, ad esempio, sono realizzati con tensioattivi di origine vegetale e sono pertanto privi di derivati del petrolio: questo li rende facilmente e completamente biodegradabili.

DistributoriallaSpina.it è un portale che da anni si occupa dei prodotti alla spina integrando al database della localizzazione dei prodotti una sezione di notizie (con aggiornamento via newsletter e feed rss) ma soprattutto una sezione relativa alle indicazioni su come aprire e come gestire un punto vendita.

Tutti gli utenti sono invitati a segnalare i punti vendita alla spina (latte, vino, cereali, detersivi ...) di loro conoscenza per contribuire alla crescita della “community alla spina”.

 

 
Share |

Articoli correlati

I distributori di prodotti sfusi

Contenitore a gravità per cibo secco

 

Contenitore a paletta per cibo secco

 

Distributore per vino alla spina

 

Ecobox per detersivi alla spina


 

 

 

 

 

Impianto acqua alla spina

Sondaggio

Quali prodotti alla spina acquisti più di frequente?
 

Comprare sfuso...

Comprare sfuso permette un risparmio economico, di risorse e per l'ambiente.

 

Per il consumatore

- igiene e sicurezza

- possibilità di provare e mischiare più prodotti

- possibilità di vedere costantemente qualità ed integrità del prodotto

- ecosostenibilità (riduzione rifiuti e packaging)

- comodità e libertà di acquisto (possibilità di acquistare la quantità desiderata)

 

Per il venditore

- margine di guadagno più elevato (40-50%)

- ecocompatibilità

- rotazione dello stock

- ordine e grande assortimento dei materiali

- vendita di più prodotti in poco spazio

- merchandising (più prodotti a vista d'occhio)

 

 

Per l'ambiente

- mancanza di confezione

- riciclo dei contenitori

- riduzione dei costi di trasporto - filiera corta

 

 


Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione accetto la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information